Uguaglianza di genere nell'arbitraggio dei Mondiali

Uguaglianza di genere nell'arbitraggio dei Mondiali

L'uguaglianza di genere è sempre stata abbracciata nel calcio. Questo sport è davvero una prima donna tra gli uomini rispetto alle donne. A partire dai giocatori, dai tifosi, dagli ufficiali di gara agli arbitri che siedono nell'organizzazione madre, è dominata dagli uomini.

Questo crea la percezione che calcio è uno sport maschile. Questi fattori poi portano a pregiudizi di genere nel calcio. Tuttavia, se lo guardi in modo più ampio, il calcio non dovrebbe appartenere solo agli uomini, ma anche le donne hanno il diritto di possedere il calcio.

Continua a leggere...

Quando si parla di calcio femminile, ovviamente non ci è così estraneo. Perché ci sono stati molti campionati di livello mondiale a livello nazionale. FIFA come organizzazione calcistica mondiale continua a lottare in vari modi affinché il calcio non sia più influenzato dal genere.

Ad esempio tenendo Coppa del Mondo La prima donna nel 1991 che esiste ancora oggi. Per non parlare del campionato di livello continentale era lo stesso. Ora, a livello di club, molti hanno già squadre di calcio femminile. C'è stata persino competizione tra i club femminili sia a livello internazionale che nazionale.

Tuttavia, parlare di calcio non riguarda solo i giocatori che sono gli attori principali, ma anche i giudici in campo, vale a dire era. La Coppa del Mondo 2022 ha registrato un buon record, ovvero schierando il primo arbitro donna ad arbitrare una partita nel più grande torneo.

Storia delle donne arbitri

In realtà, il coinvolgimento delle donne arbitri nel calcio va avanti da molto tempo. Una ricercatrice di nome Petra Tabarelli, ha affermato che il primo arbitro donna ad arbitrare una partita di calcio maschile è stata Edith Klinger dall'Austria, attiva dal 1935 al 1938.

Ma non così per la FIFA. Nel 2018, hanno persino menzionato che la prima donna a guidare il calcio maschile è stata Drahşan Arda dalla Turchia. È stato attivo nel mondo dell'arbitraggio di calcio nel 1968 quando ha arbitrato una partita in Turchia. In totale, è stato arbitro per quasi 30 anni in Turchia e Germania.

Uguaglianza di genere nell'arbitraggio dei Mondiali
Fonte: T-Vine

Anno dopo anno mostra buoni progressi per gli arbitri donne. Soprattutto quando la FIFA ha tenuto la Coppa del Mondo femminile nel 1991, a quel tempo la FIFA ha nominato Ingrid Jonsson dalla Svezia insieme ad altri 5 assistenti per guidare il più grande torneo di calcio femminile.

Diversi anni fa, finalmente c'è stata la prima donna arbitro a ottenere una licenza FIFI, si chiamava Sonia Denoncourt dal Canada. Da allora, sempre più arbitri donne sono stati accreditati come arbitri FIFA.

Negli anni 2000 sono emerse molte donne famose arbitri. Chiamala Nicole Petignat dalla Svizzera la cui abilità non deve essere messa in dubbio. Ha guidato le qualificazioni per la Coppa dei Campioni tra il 2003 e il 2009.

Poi c'è Bibiana Steinhaus dalla Germania che è diventata la prima donna arbitro ad arbitrare una partita della Bundesliga tedesca. A livello internazionale ha guidato la finale della Women's Champion's League 2017, la finale della Women's World Cup 2011 e la finale delle Olimpiadi di Londra 2012.

Con questa ricchezza di esperienza, non c'è da meravigliarsi che sia stata nominata miglior arbitro donna del mondo nel decennio 2010-2020 sulla base di una valutazione della Federazione internazionale di storia e statistica del calcio (IFFHS).

Uguaglianza di genere nell'arbitraggio dei Mondiali
Fonte: Uefa

A parte questo, ci sono molte donne arbitri che racchiudono la storia. C'è Kateryna Monzul dall'Ucraina con le sue due assistenti, Maryna Striletska e Svitlana Grushko che guidano le partite di qualificazione ai Mondiali 2022. C'è anche Stephanie Frappart dalla Francia, infatti ha appena battuto un record fenomenale a Coppa del Mondo 2022

Arbitro femminile della Coppa del Mondo

Mondiali in Qatar è diventato un momento storico e storico per la parità di genere nel calcio, soprattutto nel campo degli arbitri, degli arbitri. SU Coppa del Mondo questa volta, la FIFA ha nominato almeno tre arbitri principali su un totale di 36 per la Coppa del Mondo 2022. Sono Stephanie Frappart dalla Francia, Yoshimi Yamashita dal Giappone e Salima Mukasanga dal Ruanda.

Uguaglianza di genere nell'arbitraggio dei Mondiali
Fonte: Fifa

Pierluigi Collina, presidente del comitato arbitrale della FIFA, ha affermato che la nomina delle tre arbitri donne non è avvenuta perché erano donne, ma perché erano arbitri FIFA.

Oltre a loro tre, ci sono anche tre assistenti arbitri su un totale di 69 assistenti. Sono Neuza Back dal Brasile, Karen Díaz Medina dal Messico e Kathryn Nesbitt da Amerika. I sei diventeranno la storia del calcio mondiale, perché prenderanno parte al più grande torneo del mondo.

I tre arbitri principali non sono estranei al calcio maschile, sono nel calcio maschile da molto tempo. Yamashita dal Giappone ha guidato la Lega giapponese, la Champions League asiatica Olimpiadi di Tokio. Per quanto riguarda Mukasanga, è diventata la prima donna ad arbitrare una partita della Coppa d'Africa lo scorso gennaio.

Frappart è diventato l'arbitro più esperto dei due colleghi. Ha guidato le qualifiche Coppa del Mondo, European Champion's League, Coppa di Francia per arbitrare la finale della Coppa del Mondo femminile nel 2019.

Esattamente il 1 dicembre 2022, la partita tra Costa Rica e Germania sarà una partita storica per il calcio femminile. Perché per la prima volta un arbitro donna arbitra una partita ai mondiali. Nessuno svogliato, i tre arbitri di cui sopra sono diventati il ​​​​giudice della partita. Frappart era l'arbitro principale mentre Yamashita e Mukasanga erano i giudici di linea.

***

Il calcio ora merita di essere libero dai muri di genere. Perché il calcio è di tutti. chiunque può guardarlo, commentarlo, divertirsi per giocarci.

Pertanto, il calcio ora è diventato lingua franca per i cittadini del mondo che sono separati da genere, etnia, cultura, religione o ideologia.

Addio!

 

Related posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *