L'età dell'oro della Samp

Sampdoria 91/92

Ayosport.com – La Samp è una squadra della città di Genova. Questo club ha le sue radici in due club: Sampierdarenese e Andrea Doria. Entrambi i club sono nati uguali prima dell'inizio del 20° secolo.La Sampierdarenese nasce nel 1891 ma apre una sezione calcistica solo nel 1899. Mentre Andrea Doria nasce nel 1895 e si specializza subito nel calcio.

Lungo la strada si erano uniti e formati Sampierdarenese e Andrea Doria La Dominante Genova dopo la stagione 1926/1927 La stagione successiva prese il nome di Liguria. Tuttavia la loro stagione è stata negativa a causa della retrocessione. Sampierdarenese e Andrea Doria si sono nuovamente separati.

Continua a leggere...

Nel 1937 la Sampierdarenese si fuse con Corniglianese e Rivarolese e si formò AssociazioneLiguria CalcioDopo la fine della seconda guerra mondiale, la Sampierdarenese e l'Andrea Doria unirono le forze e formarono l'Unione Calcio Sampdoria.

La Samp è entrata nel periodo dell'oro dopo essere stata acquistata dall'imprenditore petrolifero Paolo Mantovani nel 1979 mentre era ancora in serie B. Piano piano la Samp ha ottenuto risultati brillanti. La prima Coppa Italia è stata vinta nel 1985. Il secondo e il terzo titolo consecutivo sono stati vinti nel 1988 e nel 1989. Grazie a questi successi in Coppa Italia, la Samp ha vissuto la competizione della Coppa delle Coppe. Nella stagione 1988/1989 la Samp è passata in finale ma ha perso in finale contro il Barcellona.

Solo la stagione successiva la Samp vinse la Coppa delle Coppe battendo in finale l'Anderlecht. Un altro picco di successi della Samp si è verificato la stagione successiva. Serie A entrando nella stagione 1990/1991, Il Samp rafforzato da diversi giocatori abbastanza familiari ai tifosi della Serie A negli anni '1990.

Mentre il attaccanti composto da Gianluca Vialli, Roberto Mancini, Marco Branca e Umberto Calcagno. Con questa composizione Vujadin Boškov ha inventato una squadra che in seguito ha vinto con successo la stagione di Serie A 1990/1991. È stata una stagione straordinaria per la Samp. Ha giocato un totale di 34 partite in casa e fuori casa contro altre 17 squadre di Serie A.

 

Iniziando la stagione in modo meno convincente, la Samp non si è spostata dalla vetta della classifica dopo la settimana 25. Ha confezionato 20 vittorie, 11 pareggi e solo 3 sconfitte.I 51 punti raggiunti dalla Sampdoria non possono essere superati AC Milan al secondo posto e l'Inter al terzo.

La distanza della Samp con le due formazioni sottostanti sfiora i 5 punti con Milan e Inter che ne mettono a segno 46. La coppia milanista ha subito un calo delle prestazioni, soprattutto al termine della competizione. Nel frattempo, la Samp, dopo la terza sconfitta nel primo tempo, è riuscita a registrare un record di 18 vittorie consecutive fino a fine stagione.

Hanno anche subito solo 8 gol in trasferta. Una piccola nota che a quel tempo i punti di calcolo non erano quelli che sono ora. Una vittoria vale comunque 2 punti invece di 3 punti. Un pareggio vale 1 punto e una perdita 0 punti è sempre la stessa di adesso.

Intanto, secondo le statistiche, Vialli, che non è ancora sinonimo di testa pelata, è riuscito a diventare il capocannoniere della Serie A con 19 reti. Il suo compagno, Mancini, le cui prestazioni fino ad ora sono rimaste pressoché invariate, ha segnato in doppia cifra con 12 reti segnate . Quasi la metà dei 57 gol della Sampdoria sono stati segnati da entrambi.

Intanto, secondo le statistiche, Vialli, che non è ancora sinonimo di testa pelata, è riuscito a diventare il capocannoniere della Serie A con 19 reti. Il suo compagno, Mancini, le cui prestazioni fino ad ora sono rimaste pressoché invariate, ha segnato in doppia cifra con 12 reti segnate . Quasi la metà dei 57 gol della Sampdoria sono stati segnati da entrambi.

Il numero dei gol subiti dalla Samp perse solo contro il Milan, che all'epoca aveva una forte schiera di difensori: 33 gol in più della Sampdoria, con il record di 57 gol realizzati contro i 24 subiti. Giuseppe Dossena è l'unico giocatore ad aver giocato tutte le partite di Serie A Il Samp.

Il traguardo del campione di Serie A della Samp in quel momento fu più o meno inaspettato. La Samp non aveva mai superato la 4° posizione: Milan e Inter, che hanno chiuso la stagione al 2° e 3° posto, sono state battute con successo in casa e fuori, ma anche i campioni in carica del Napoli hanno subito la stessa sorte, perdendo in casa e in trasferta contro la Samp. Anche la Juventus non è riuscita a battere la Samp.

Prima sconfitta subita dai rivali cittadini del Genoa, ma vendicabile nel secondo incontro. Il Torino era l'unico club che la Samp non aveva battuto in quella stagione. Un'altra sconfitta subita dal Lecce, ma respinta al secondo incontro: il cammino della Samp, visto questo, è davvero straordinario. La stessa Sampdoria è stata rafforzata da quattro giocatori della nazionale italiana ai Mondiali del 1990: Vialli, Mancini, Vierchowod e Pagliuca, ma solo Vialli è apparso spesso in campo.

Naturalmente, la Samp non è più favorita di altre squadre per vincere la Serie A. La Juventus ha Roberto Baggio, appena arrivato dalla Fiorentina. Il Milan ha un trio di Ruud Gullit, Marco van Basten e Frank Rijkaard che hanno vinto la Coppa dei Campioni con l'Olanda. Mentre l'Inter è stata rinforzata da Andreas Brehme, Lothar Matthaeus e Juergen Klinsmann dei campioni del mondo tedeschi.

Poi c'è il Napoli con Diego Maradona, campione del mondo con l'Argentina. I rivali cittadini, il Genoa che si è poi classificato 4°, avevano una coppia di Carlos Aguilera e Tomáš Skuhravý che poi hanno segnato entrambi 15 gol, mentre Rudi Voeller, campione del mondo anche con la Germania, gioca ancora all'AS Roma. La Serie A in quel momento non era stata invasa da giocatori stranieri a causa della restrizione di soli 3 giocatori importati. Quindi naturalmente gli stranieri entranti sono qualificati.

Il titolo è ancora l'unico titolo che può essere raggiunto dalla Samp fino ad ora. Dopodiché la Samp pian piano declinò, soprattutto dopo la morte di Paolo Mantovani, poi si susseguirono diversi giocatori. Ma il declino della Samp non è stato impedito. Non sono caduti subito.

Stagione dopo scudetto raggiunto, la Samp è passata alla finale di Coppa dei Campioni prima di cadere al Barcellona, ​​ha vinto ancora una volta la Coppa Italia nel 1994, è entrata anche in semifinale di Coppa delle Coppe 1994/1995. Ma meno di 10 anni dopo scudetto raggiunto, la Samp è passata in Serie B nella stagione 1998/1999.

Dopo di che, il club con sede a Luigi Ferraris ha vissuto una stagione di alti e bassi. Sono tornati in Serie A e hanno giocato anche nella Zona Europea. Ha anche ottenuto il 4 ° posto in Serie A. Anche la Samp è passata in Serie B solo per tornare in Serie A. Tuttavia, la Samp ha il suo record in Serie A. È l'ultimo club con lo status di nuovi campioni di Serie A.

Il destino della Serie A nel secondo dopoguerra, c'erano solo 6 nuovi club con il nuovo status di campioni. Il resto della Serie A, come di consueto, è stata dominata da vecchi volti come Juventus, Milan e Inter. L'intermezzo di campioni è avvenuto solo due stagioni quando la Serie A è stata vinta da Roma e SS Lazio.

 

 

Related posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *