Deportivo La Coruna, un tempo potente, ora impotente

Deportivo La Coruña 1999-2004

Ayosport.com – L'era di transizione del millennio racconta la sua storia nel campionato spagnolo. Si può dire che la stagione 1999/2000 sia stata una delle stagioni dinamiche della Liga, poiché diversi club sono riusciti a infiltrarsi nella competizione del campionato o, almeno, i club si stavano inseguendo nella zona di competizione europea. Gli stessi Real Madrid e Barcellona non sono troppo dominanti nonostante siano i favoriti per la vittoria all'inizio della stagione.

Le prime cinque classifiche finali sono la prova delle dinamiche della Liga in quella stagione. È emerso il nome Deportivo La Coruna, che ha concluso con successo la stagione da campioni. Il Barcellona, ​​​​allora gestito da Louis van Gaal, è scivolato al secondo posto, nonostante fosse stato il campione in carica consecutivo nelle due stagioni precedenti.

Continua a leggere...

Nel frattempo, il Real Madrid inciampa in quinta posizione nella classifica finale, ma potrebbe vincere la Champions League, qualificandosi così alla Champions League della prossima stagione, superando il Real Zaragoza. La terza posizione è occupata dal Valencia che completa la quota di quattro club spagnoli che gareggiano in Champions League.

Super Depor, soprannominato Deportivo La Coruna, era fenomenale a quel tempo. Sotto la guida di Javier Irureta, il Deportivo La Coruna ha vinto con successo il primo titolo LaLiga nella storia del club.

Lo stesso Iureta è entrato a far parte del club solo per una stagione Super Depor. In quella stagione, vari nomi popolari difesero il Deportivo, da Roy Makaay, Djalminha, Pedro Pauleta, Fran Gonzalez, Lionel Scaloni, Donato Gama Da Silva, Flavio Conceicao, Jacques Songo'o, Noureddine Naybet, Petr Kouba, Mauro Silva, a Turu Flores e Slavisa Jokanovic, adornano la lista dei giocatori. Sono diventati la forza trainante del successo della stagione Super Depor 1999/2000.

Interessanti anche le manovre di trasferimento del Super Depor. Sette giocatori si sono iscritti prima dell'inizio della competizione. Uno di loro era Roy Makaay, ma nessuno è uscito all'inizio della competizione.

Nel frattempo, nei trasferimenti invernali, un giocatore viene ceduto in prestito senza giocatori in entrata. Poi, tra i nuovi giocatori, Makaay è stato il più vincente. Lui che si è unito solo all'inizio della stagione, ha aperto la strada con successo sia nella Liga che in tutte le partite del Super Depor.

Viaggio Super Depor verso la scala del campionato è abbastanza minimalista, come si evince dalle statistiche. Un punteggio di 21 vittorie è sufficiente per assicurarsi il titolo. Anche così, solo cinque vittorie possono essere ottenute nella gabbia dell'avversario.

Numero di sconfitte Super Depor molto, raggiungendo 11 partite. Ma accumulando 65 punti, il titolo può essere bloccato, anche se è ancora cinque punti sopra il Barcellona.

La differenza di gol è stata di soli 66 gol rispetto ai 44 subiti. Il surplus di 22 gol è stato ancora perso contro il Barcellona. In effetti, quella stagione è stata una delle stagioni della Liga in cui i punti in campionato erano piuttosto bassi.

Super Depor gareggiato anche in altre competizioni. Sulla scena europea sono andati abbastanza lontano, irrompendo nel quarto round Coppa Uefa. In quel turno, il Deportivo ha perso contro l'Arsenal che ha concluso il torneo come secondo classificato.

Poi in Copa del Rey, la squadra in maglia biancoazzurra ha iniziato il suo passo dal secondo turno, ma si è fermata al turno successivo quando è entrata negli ottavi di finale.

Dalla stagione 1991/1992, i Super Depor sono stati relativamente costanti nella Liga. Oltre a un titolo LaLiga, il Deportivo ha vinto anche quattro volte secondo classificato.

Grande risultato, considerando che prima di quel momento, il risultato più alto era solo un secondo grado. Fu ottenuto anche nei tempi antiquato nella stagione 1949/1950.

Solo quattro volte Super Depor finire fuori dai primi 10. Ma purtroppo nella stagione 2010/2011 hanno dovuto scendere in Segunda Division. Da allora il Deportivo La Coruna non è più super.

Sono tornati alla Liga alcune stagioni dopo, ma tre retrocessioni hanno mostrato chiaramente un drastico calo. Cosa c'è di più rispetto ai risultati del decennio precedente.

Nelle ultime stagioni il Deportivo è ancora in difficoltà in Segunda Divison e nella stagione 2021/22 dovrà scendere in fondo alla competizione spagnola.

È un peccato, ovviamente, che una squadra come il Deportivo La Coruna, che è piena di storia, sia caduta nella casta agonistica più bassa della Spagna. Una storia cupa, da un club che una volta lo faceva rimonta eroica contro il Milan nei quarti di finale di Champions League 2003/2004.

Related posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *