Il principe del Bernabeu si chiama Raul

Bernabeu, Paolo
Bernabeu, Paolo

Ayosport.com – Se qualcuno ti dice che il miglior numero sette del Real Madrid è Cristiano Ronaldo, capisci meglio. L'uomo potrebbe essere troppo giovane per sapere che prima dell'arrivo del capitano del Portogallo al Santiago Bernabeu c'era un grande giocatore che lo indossava: la Spagna lo conosceva come Raul Gonzalez, ma il pubblico del Bernabeu lo chiamava un principe.

Prima di Ronaldo, la maglia numero sette apparteneva a Raul. Solo quattro giocatori nella lunga storia del Real Madrid hanno mai indossato questo numero. Oltre a Raul e Ronaldo, ci sono Juanito Maravilla e Joseito.

Continua a leggere...

Ma chiamare Ronaldo il miglior numero sette del Real Madrid non è certamente giusto. È davvero uno dei migliori al mondo, ma quando accoppiato con Raul, Ronaldo non è paragonabile. Almeno il pubblico del Bernabéu non ha mai fischiato il principe, giusto?

Se Jesus Gil, ex presidente dell'Atletico Madrid, non avesse interrotto le attività della sua accademia a causa della crisi finanziaria, i tifosi del Madrid non avrebbero visto il principe nella sua distintiva divisa bianca. bianco.Raul faceva parte dell'Accademia Atleti che è stata costretta a chiudere per problemi finanziari e, da figlio del Real Madrid, la migliore opzione rimasta per lui era quella di passare al Real. Poi, come si diceva in seguito, il resto è storia.

Raul è penetrato a tutti i livelli di età nell'accademia Il vero senza intoppi. È talentuoso, carismatico e acuto. Fernando Hierro, si dice che gli abbia dato il soprannome La Ferrari, perché Raul è così talentuoso, ha una buona tecnica, è veloce e molto acuto.Non appena ha esordito con la prima squadra del Real Madrid nel 1994, Raul sembrava destinato a diventare il favorito del pubblico del Bernabeu.

Fu certamente chiamato "principe" non senza ragione. Oltre al figlio originario del Madrid, nonostante avesse difeso l'Atleti nella sua carriera da giovane, Raul era molto popolare al Bernabeu. È amato non solo come miglior giocatore e attaccante Il vero, ma anche come icona. Insieme a Iker Casillas, Raul è stato inserito tra i due giocatori che nel 2008 hanno avuto il privilegio di un 'contratto a vita' che avrebbe rinnovato automaticamente il contratto a lungo termine, a condizione che entrambi i giocatori fossero stati coinvolti in 30 partite a stagione.

Anche se in seguito abbiamo scoperto che Raul è partito per lo Schalke e Casillas è arrivato al Porto, al Bernabeu erano entrambi i favoriti del pubblico. Qualcosa che potrebbe non essere stato pienamente ottenuto da Cristiano Ronaldo fino alla fine della sua carriera nella capitale spagnola.

La sua partenza per lo Schalke è davvero deplorevole, oltre a dimostrare che Madrid non è un luogo caldo per le sue leggende. Tuttavia, Raul è un giocatore che ha il miglior livello di professionalità, allo Schalke dà ancora quello a cui ha dato Il vero. Attaccante acuto con un buon istinto per il gol. Si dice che Raul sia anche Julian Draxler, uno dei migliori mentori in campo che lo ha aiutato a svilupparsi in meglio.

Il giorno in cui lasciò lo Schalke, il club aveva deciso di ritirare la maglia numero sette a tempo indeterminato. Uno dei gesti più straordinari per una squadra in cui il giocatore è rimasto solo per due anni.Anche se il numero è stato finalmente dato a Max Meyer in seguito, lo Schalke ha dato una prova che il carisma di Raul nel mondo del calcio merita di essere eguagliato a quello di Paolo Maldini fascino per il Milan.

Rumah Raul è il Madrid e giustamente è rispettato al Bernabeu. Anche se non gioca più, è il miglior figlio del Real Madrid e il pubblico critico e fastidioso del Bernabeu è felice di sostenere sempre il loro ex miglior giocatore e capitano.

Ronaldo potrebbe aver portato il Real Madrid a vincere titoli più prestigiosi di Raul, ma il proprietario del miglior numero sette in assoluto Los Galattici solo Raul Gonzalez, il vero principe.

Related posts

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati con *